martedì 5 febbraio 2008

Scommetto che non sai come si prega il Rosario

PREGARE per La CONVERSIONE
di chi ora usa questo sistema monetario, che causa ingiustizia . Per chi scrive la preghiera è un valore prioritario. Preghiamo affinché si realizzi la PROPRIETA’ POPOLARE della MONETA. L’ argomento è di dimensioni internazionali: è impensabile che c’ò si realizzi senza la CONVERSIONE. Grazie alle nostre preghiere potranno convertirsi uomini che hanno potere in materia. Pregare ci cambia sempre in meglio e cambia anche gli altri attraverso l'intervento del Dio Creatore. Tentando di risolvere il problema della moneta-debito eludendo la Buona Notizia che è nel Vangelo, è di per se un errore e come ogni errore si rende pericoloso per la incolumità del prossimo. Il nostro comportamento deve essere aderente al Vangelo, perchè quella è la sorgente da cui scaturisce la PROPRIETA’ POPOLARE della MONETA. Se ci nutriamo del Vangelo si concretizzerà con la sostituzione della moneta-debito con la MONETA PROPRIETA' del PORTATORE.La PREGHIERA, ecco cosa occorre per far affermare la MONETA PROPRIETA’ del POPOLO.
Questa causa è di dimensioni mondiali: tutti quelli che lo hanno capito devono pregare affinché si realizzi. Noi preghiamo per tutti coloro che hanno compreso che è un argomento di vitale importanza, affinché anche loro lo facciano.
Con la preghiera possiamo ottenere risultati proficui, impensabili.
Al prof. Giacinto Auriti piaceva ricordare l’ intervento del soprannaturale nella storia. Un esempio che portava era Santa Giovanna D’Arco (1):
era un modo per far meditare chi ritiene che la storia sia fatta solo di eventi della natura e dall' intervento dell' uomo. La vita di Santa Giovanna D'Arco è una prova che nella nostra storia Dio interviene attraverso uomini in apparenza " fragili ", una ragazza che diventa condottiero vincente: questo avviene affinché si realizzi la Sua volontà e non la nostra. Aggiungiamo un altro esempio, la battaglia di Lepanto (2) vinta grazie alla fede del nostro popolo che, con la recita del Santo Rosario, hanno fatto in modo che, anche se il nostro esercito fosse numericamente di molto inferiore, di tornare a casa vittoriosi. Che il prof. Giacinto Auriti fosse un uomo di fede è risaputo, Cattolico fedele alla tradizione, devoto di San Francesco d’ Assisi e della Madonna di Fatima a cui dedicò una Chiesa. Scrisse anche una SUPPLICA pubblicata su questa pagina web http://www.maza.it/simec/fatima.htm



Vi invito a recitare quotidianamente questa preghiera, è bene scaricare questa preghiera, stamparla e appenderla nelle nostre case e in posti dove ritenete conveniente.
(1) http://www.santiebeati.it/dettaglio/33100










Per raggiungere la meta, pregare con il Santo Rosario sicuramente sarà più efficace di qualsiasi iniziativa umana presa senza fede.
IL ROSARIO: Il Rosario è la preghiera che piace di più alla Madonna. A Lourdes ella comparve col Rosario al braccio e si unì alla recita fatta da Bernadette. Ai piccoli veggenti di Fatima raccomandò di recitarlo sempre per i poveri peccatori. Il Rosario è un ripensare alla storia della Redenzione, a quello che Gesù ha fatto per noi. Recitiamolo sovente, portiamo sempre con noi la corona, teniamola cara, prendiamola in mano nei momenti di necessità. E’ l’arma più sicura per vincere le tentazioni, è una preghiera potente per ottenere da Dio la conversioni dei peccatori, la pace nelle famiglie e nel mondo, il trionfo della Chiesa.
Ancora sul Rosario
. . . .A questa preghiera la Chiesa ha riconosciuto sempre una particolare efficacia, affidando ad essa, alla sua recita corale, alla sua pratica costante, le cause più difficili. In momenti in cui la cristianità stessa era minacciata, fu alla forza di questa preghiera che si attribuì lo scampato pericolo e la Vergine del Rosario fu salutata come propiziatrice di salvezza.
Oggi all’ efficacia di questa preghiera consegno volentieri . . . la causa della pace nel mondo e nella famiglia.
Giovanni Paolo II, Rosarium Virginis Mariae, 39
Con Fede noi aggiungiamo: oggi all’ efficacia di questa preghiera consegnamo con gioia la causa della PROPRIETA’ POPOLARE della MONETA, unica via che porta alla giustizia, quindi alla pace nel mondo e nella famiglia.
- - - - - - - -
COME RECITARE IL SANTO ROSARIO
Nel nome del Padre, del figlio e dello Spirito Santo Amen.
- O Dio, vieni a salvarmi
- Signore, vieni presto in mio aiuto.
- Oppure: Credo . . .
Enunciazione del mistero
DELLA GIOIA : lunedì e sabato
DELLA LUCE : giovedì
DEL DOLORE : martedì e venerdì
DELLA GLORIA: mercoledì e domenica
Proclamazione di un passo biblico corrispondente
Pausa di silenzio
Padre nostro . . .
10 Ave Maria . . .
Gloria . . .
- Gesù mio perdonate . . .
Alla fine :
- Salve Regina . . .
- Pater, Ave, Gloria,
Cerchiamo di trovare un po’ tempo in una giornata per pregare con il Santo Rosario.
Se non ci è possibile recitare tutti e cinque i misteri ne diremo almeno uno, daremo la precedenza alla recita e alla meditazione di misteri che più ci suscitano riflessioni adeguate.
- - - - - - -
LUNEDì - Si contempla il :
Terzo mistero della gioia
LA NASCITA DI Gesù CRISTO NELLa GROTTA DI BETLEMME.
Maria diede alla luce il suo figlio, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’ albergo ( Lc 2,7 ) ESEMPIO di riflessione personale : Maria diede alla luce il figlio di Dio e come culla Gesù ha avuto una mangiatoia perché nel “mondo” non c’ era posto per lui, in realtà non c’ era posto per il messaggio che è venuto a portare. Se San Giuseppe fosse stato un mercante, di certo avrebbe trovato un posto migliore. Ciò che accade alla Santa famiglia in questo periodo si applica molto bene al nostro argomento: noi che diffondiamo la proprietà popolare della moneta ci troviamo nelle stesse condizioni: per l’ ideale che proponiamo non c’ è posto in nessun ambito sociale, soprattutto in quello economico. Come San Giuseppe andiamo avanti con umiltà, consapevoli del futuro trionfo della volontà del Signore. Preghiamo per tutte quelle persone che continuano a ostacolare questo programma affinché si convertano e riconoscano che è volontà del Padre Onnipotente Creatore del cielo e della terra.
- - - - - - - -
MARTEDì - Si contempla il :
Primo mistero del dolore L’ AGONIA DI Gesù CRISTO nelL’ORTO DEGLI ULIVI.
Gesù nel Getsemani, triste e pieno di angoscia, si gettò con la faccia a terra e si mise a pregare: “ Padre, se è possibile, allontana da me questo calice ! Però sia fatta non la mia, ma la tua volontà “ ( Mt 26,36.39 )
ESEMPIO di riflessione personale : In questo frangente vediamo che Cristo è figlio di Dio ma nello stesso tempo è un’ uomo come noi, come noi ha paura del dolore, a paura della morte che lo aspetta, e come ogni uomo chiede se è possibile in qualche modo evitare quello che poi accadrà. Ma come figlio di Dio sa che è necessario che lui muoia in croce perché solo così verrà svelato a tutti l’ essenza del suo messaggio. Ecco perché dice al Padre “ Però sia fatta non la mia, ma la tua volontà ".Questa frase teniamola bene in mente: chi opera a favore del prossimo deve ricordarla sempre, il Padre celeste sa quello che è meglio per noi, abbiamo fede in chi ci ha creati. Preghiamo per quelli che non amano il proprio prossimo, mentre appoggiano, sostengono e attuano il sistema usurocratico. Preghiamo perché si riconoscano figli di Dio creati a sua immagine e somiglianza e riconoscano Gesù Cristo come Salvatore del mondo. Siano loro esempio oltre a Gesù la Madonna e i Santi.
- - - - - - - -
MERCOLEDì - Si contempla il :
Primo mistero della gloria NOSTRO SIGNORE Gesù CRISTO RISORGE DA MORTE E SI MANIFESTA AGLI APOSTOLI.
Le donne andarono al sepolcro di Gesù. All’ improvviso Gesù venne loro incontro e disse “ Rallegratevi ! Dite ai discepoli di andare in Galilea; là mi vedranno “. Esse si avvicinarono e lo adorarono
( Lc 24,1 ; Mt 28,9- 10 ). ESEMPIO di riflessione personale: La popolazione del tempo di Gesù certamente è stata fortunata: infatti hanno potuto conoscere il Salvatore, ascoltarlo, seguirlo nel calvario ed in fine vederlo Risorto. Però quel “ Rallegratevi “ del Vangelo deve essere inteso in modo attuale: se per i discepoli Gesù Cristo si è manifestato in modo speciale, per noi lo fa quotidianamente in modo ordinario. Per accorgerci di questo, oltre al rispetto dei 10 comandamenti, dobbiamo amare il prossimo. Preghiamo per la conversione di chi continua a negare la Resurrezione e la Regalità di Gesù Cristo per motivi di mera convenienza economica quindi di potere. Preghiamo affinché tutti i popoli di tutto il mondo possano a breve dire “Gesù Cristo è morto è risorto per tutti noi “
- - - - - - -
GIOVEDIì - Si contempla il :
Terzo mistero della luce Gesù cristo annuncia il Regno di Dio.
Dissero a Gesù : “ Tua madre e i tuoi parenti desiderano parlarti “. Egli, guardando intorno, rispose :” Questi sono mia madre e i miei fratelli, perché chi fa la volontà di Dio è mio fratello, mia sorella e mia madre “ ( Mc 3,32.34 ) ESEMPIO di riflessione personale : In questo passo del Vangelo possiamo ritrovare le stesse condizioni che viviamo noi che crediamo e diffondiamo la proprietà popolare della moneta. Stiamo bene insieme con chi crede in questo ideale, per noi sono come famigliari. Però nelle nostre famiglie spesso siamo soli, il nostro argomento è oggetto di divisione, tra padre e madre, tra fratello e sorella, tra genitori e figli. Questo non ci turba, ma certo ci dispiace per loro che non si aprono alla Buona Notizia, e quindi alla volontà di Dio. Preghiamo affinché accettino la proprietà popolare della moneta, riconoscendo che è volontà di Dio.
- - - - - -
VENERDì - Si contempla il :
Secondo mistero del dolore LA FLAGELLAZIONE DI Gesù CRISTO ALLA COLONNA.
“ Quelli ancor più gridavano : - Crocifiggilo ! - Allora Pilato, volendo accontentare il popolo, liberò Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò perché fosse crocifisso “ ( Mt 15,13-15 )
ESEMPIO di una riflessione personale:
Gesù e’ stato flagellato ed è morto in croce perché diceva la Verità, ammoniva i peccatori, spingeva alla conversione. Il popolo di allora, chiamato a scegliere, chi ha preferito libero ? Barabba, un omicida, una persona che certamente non infastidiva né chi deteneva il potere, né il popolo. Barabba era un rozzo, non li metteva in crisi di coscienza. Ci sono molti modi per ammazzare l’ ignorante: gli uomini di cultura lo fanno con l’ arma della fame, dell’ ignoranza e dell’ idolatria.
Preghiamo affinché il Signore illumini le menti di chi ci deve giudicare: riconoscano in noi, per il bene dell’ umanità, l’ opera della volontà divina.
- - - - - - - -
SABATO - Si contempla il :
Quarto mistero della gioia la presentazione di Gesù bambino al teMPIo.
Portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore. Simeone disse a Maria: “ Egli è segno di contraddizione – e anche a te una spada trafiggerà l’anima – perchè siano svelati i pensieri di molti cuori “
( Lc 2,22.34-35) ESEMPIO di una riflessione personale :
In questo Mistero Simeone ci dice che Gesù si andrà ad opporre al potere costituito e per questo finirà in croce. Ecco la spada che trafiggerà il cuore di Maria. Tutto questo ha un senso: svelare i pensieri dei cuori degli uomini di allora e di oggi. Gesù Cristo ci dice " Ama il tuo prossimo più di te stesso ": per questo comandamento nuovo Cristo è finito in croce. Chi continua a rifiutare questo comandamento ancora oggi continua a crocifiggere Cristo. Ed ecco svelato il loro cuore: chi è per la PROPRIETA' POPOLARE della MONETA, dimostra di amare il prossimo perchè intende dargli quello che gli tocca di diritto. Preghiamo per la conversione dei duri di cuore, affinché alla luce della fede cristiana cattolica possano amare il prossimo.
- - - - - -
DOMENICA - Si contempla il :
Secondo mistero della gloria Gesù cristo ascende al cielo ed è coronato di gloria alla destra del padre. “ Il Signore Gesù, dopo aver loro parlato “ (Mt. 15,19), “ alzate le mani al cielo, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e si sollevò su nel cielo ” (Lc. 24, 50-51), ove siede alla destra del Padre (Credo).
ESEMPIO di riflessione personale : Per comprendere questo passo glorioso del Vangelo, riteniamo utile leggere quello precedente: Gesù Cristo da le ultime istruzioni agli apostoli (Lc. 24)
[44]Poi disse: “ Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi “. [45]Allora aprì loro la mente all'intelligenza delle Scritture e disse: [46]”Così sta scritto: il Cristo dovrà patire e risuscitare dai morti il terzo giorno [47]e nel suo nome saranno predicati a tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. [48]Di questo voi siete testimoni. . . “.
Preghiamo perché il nostro comportamento quotidiano sia da testimone fedele: con l’ annuncio del Vangelo e la preghiera ci sarà per tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati.
Come è vero che Gesù Cristo è assiso in cielo e siede alla destra del Padre, è vero anche quello che Lui ha detto ai discepoli nell’apparizione in Galilea (Mt. 28 ):
“Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. [19]Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, [20]insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”.
E’ lecito pensare che Gesù Cristo quando parlava del “mondo”, intendesse dire soprattutto il “mondo” inteso come regime ingiusto della legge del tempo, e quando dice - io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo - intende dire che questo “mondo” che è ancora ingiusto come l’ ha lasciato, ma quando prima finirà.
- - - - - -
Vangelo secondo San Giovanni 20’28 [31]Questi sono stati scritti, perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome. In questo passo abbiamo la conferma che solo con la realizzazione del Vangelo possiamo avere garantita una esistenza terrena degna di essere chiamata vita umana. Inoltre con una vita terrena spesa nel Suo nome avremo garantita la Vita eterna in Paradiso.
Proposto da:
Rocco Carbone - collaboratore del sito http://www.simec.org/



Special Events

Director's Lecture Series
Director's Lecture Series (June)

Series Title: “Wonders of Creation..Soaring in Splendor"


Day: First Saturday of Every Month
Time: Starts at 11:00 am and again at 2:00 pm

event 1
Dinosaur Excavations

Creation Evidence Museum will be holding the annual Public Excavation. Experience the fun of a real archilogical excivation. For information see below.

Excavation Details, Registration and Liabilty Waiver

Day & Time: June 29th - July 3rd from 8:00 am - 1:00 pm

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.