venerdì 7 ottobre 2016

JHWH luce del mondo e sale della terra

Incontro Boldrini-Di Segni: ovviamente, le lucertole del NWO shariah, loro negano il genocidio degli Armeni, perché negano il genocidio shariah, che la LEGA ARABA ha fatto, e che, tutt'ora sta facendo, contro popoli cristiani di superiore umanesimo civiltà e giustizia sociale: infatti il NWO di Farisei anglo-americani SpA FED BCE FMI BM 666 NATO CIA NWO: è ANTICRISTO, e non si fermerà, finché non avrà sterminato gli israeliani, e finché non avrà satanizzato tutto il genere umano. ecco perché i cristiani sono i più perseguitati in tutto il mondo, perché è impossibile realizzare una guerra mondiale, essendo i cristiani la luce del mondo ed il sale della terra! ... "Insieme contro chi odia". Cordiale e costruttivo incontro, ieri a Palazzo Montecitorio, tra la presidente della Camera Laura Boldrini e il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni. Al centro dell’incontro la necessità di rispondere alle molteplici forme di intolleranza, tra cui l’antisemitismo, che segnano spesso il dibattito pubblico, in particolare nei social media.

============
FED HITLER ISIS sharia NWO satana
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion

06.10.2016 Siria, Lavrov: Daesh e Nusra: ARMATE DA ARABIA SAUDITA, non saranno mai parte del cessate il fuoco ISIS e Jabhat Fatah Al Sham non saranno mai parte del cessate il fuoco in Siria. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.
allChristianMartyrs
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion

my ISRAel ] lo vedi? le lucertole shariah SpA, loro attendono che io possa dire cose strane per potermi delegittimare!
allChristianMartyrs
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion

le forze di Damasco sono legali per la comunità internazionale, eppure, USA li bombarderebbero regolarmente, se potessero, per dare una prevalenza militare ai loro al-Qaeda al-Nursa, galassia jihadista saudita! ECCO PERCHÉ GLI USA HANNO GIÀ PERSO CULTURALMENTE E POLITICAMENTE QUESTA GUERRA! Questo è l'inizio della fine dell'impero di Satana Rothschild! Pentagono risponderà ai lanciamissili russi S-300 schierati in Siria 06.10.2016. dal mio punto di vista? Nessuna shariah può sopravvivere in nessuna parte del mondo perché l'origine dell'ISLAM è una origine demoniaca!
 Il Pentagono sta prendendo le dovute precauzioni in Siria a seguito dello schieramento dei sistemi di difesa aerea russi S-300, ha riferito oggi il portavoce del Dipartimento della Difesa americano Peter Cook. "Continueremo a prendere tutte le misure necessarie per garantire che i nostri equipaggi operino nelle condizioni di massima sicurezza," — ha risposto Cook alla domanda se percepisce come una minaccia le dichiarazioni del portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov, che ha affermato che il raggio d'azione degli S-300 può essere "una sorpresa per tutti gli oggetti volanti non identificati". Nei media americani queste parole sono state interpretate come una minaccia per abbattere gli aerei americani che operano in Siria. Cook ha ricordato che i gruppi terroristici in Siria non hanno l'Aviazione, pertanto la domanda su contro chi sono diretti gli S-300 dovrebbe essere posta ai militari russi. "Il protocollo d'intesa, un canale protetto di comunicazione, nonostante le nostre differenze con i russi, funziona in modo efficace per ridurre i rischi dei piloti russi e dei nostri equipaggi," — ha detto Cook. "Continueremo ad utilizzare correttamente questo canale di comunicazione ed esortiamo i russi a fare lo stesso," — ha concluso.
https://it.sputniknews.com/mondo/20161006/3451415/Russia-USA-geopolitica.html
allChristianMartyrs
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion

Casa Bianca non esclude raid contro le forze di Assad in Siria ] cosa gli USA voglio dimostrare al mondo? LE POTENZE INFERNALI DEL GENCIDIO E DEL TERRORISMO GALASSIA ISLAMICO SAUDITA? SATANA È SEMPRE CON LORO! [ NON FACCIO più commenti via sputnik perché lui sputnik è un bullo! ] 06.10.2016( Washington non esclude raid aerei contro le forze di Damasco, anche se dubita che queste azioni siano nell'interesse degli Stati Uniti, ha detto ai giornalisti in una conferenza stampa il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest. "Azioni militari contro il regime di Assad per risolvere la situazione ad Aleppo difficilmente raggiungeranno gli obiettivi che vedono molti oggi, relativamente alla riduzione della violenza. E' molto più probabile che portino a conseguenze imprevedibili che non sono esattamente in linea con i nostri interessi nazionali", — ha detto Earnest. In precedenza nei media statunitensi era trapelata la notizia, secondo cui l'amministrazione americana starebbe valutando attacchi mirati contro obiettivi militari dell'esercito governativo siriano. Il ministero della Difesa russo ha rilevato che tali "fughe di notizie" nei media occidentali possono fare da prologo ad azioni concrete ed ha raccomandato ai "partner di Washington di valutare con attenzione le possibili conseguenze della realizzazione di tali piani." Gli Stati Uniti hanno sospeso la cooperazione con la Russia sulla Siria questa settimana, ma il segretario di Stato americano John Kerry e il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov continuano ad avere conversazioni telefoniche sulla crisi in questo Paese. Washington ha motivato la sua decisione con il mancato adempimento di Mosca dei propri obblighi. Il ministero degli Esteri russo ha respinto le accuse, sostenendo che gli Stati Uniti non hanno onorato gli impegni assunti, tra cui la dissociazione dell'opposizione "moderata" dai terroristi.
https://it.sputniknews.com/politica/20161006/3450707/USA-difesa-geopolitica.html
Mario Joia

As long as Youtube judges the "False Reports" with the same consequences that it judges the "Actual Cases", I'm already happy.
allChristianMartyrs

my ISRAEL ] Dio holy HOLY HOLY JHWH, lui le sue creature non le ha cacate: come ha fatto Baal Rothschild Marduk-Murdoch SpA Monsanto ERDOGAN SLAMAN Salman: SHARIA, microchip e scie chimiche, SpA FMI BM NWO 666 FED BCE: che loro hanno fatto: "dalit, dhimmi e goym", e tutte le loro bestie di Satana nella CIA e nella NATO!!! no, no, "NO!" lui, holy JHWH ci ha sognati con amore infinito nel suo cuore, ci ha cullati per la ETERNITà, e poi, per essere LUI un innamorato, che è pieno di amore, e per la nostra e la sua felicità, con grande felicità di amore, e: di noi, e per noi, e con noi, lui JHWH, poi, LUI ha creato le GALASSIE per noi! ... e cosa abbiamo commesso tutti noi nel PARADISO TERRESTRE non appena abbiamo avuto a disposizione il libero arbitrio? NOI ABBIAMO TRADITO, INFATTI SIAMO TUTTI DECADUTI SU QUESTO PIANETA INSIEME AI DEMONI!
allChristianMartyrs

my ISRAEL ] Dio holy HOLY HOLY JHWH, lui le sue creature non le ha cacate: come ha fatto Baal Rothschild Marduk-Murdoch SpA Monsanto ERDOGAN SLAMAN SHARIA, microchip e scie chimiche, SpA FMI BM NWO 666 FED BCE: che loro hanno fatto: "dalit, dhimmi e goym" "NO!" lui, holy JHWH ci ha sognati con amore infinito nel suo cuore, ci ha cullati per la ETERNITà, e poi, per essere LUI un innamorato, che è pieno di amore, e per la nostra e la sua felicità, con grande felicità di amore, e: di noi, e per noi, e con noi, lui JHWH, poi, LUI ha creato le GALASSIE per noi! ... e cosa abbiamo commesso tutti noi nel PARADISO TERRESTRE non appena abbiamo avuto a disposizione il libero arbitrio? NOI ABBIAMO TRADITO, INFATTI SIAMO TUTTI DECADUTI SU QUESTO PIANETA INSIEME AI DEMONI!
allChristianMartyrs

my ISRAEL ] noi non ci pensiamo, ma, per ogni anima che cade all'inferno, nella distruzione? QUESTO È UN GRANDE DOLORE per DIO JHWH holy holy holy, mentre ad Allah la bestia del Gufo al Boheman Grove Rothschild? a loro non gliene frega un cazzo shariah:p erché sono massoni farisei e salafiti!
Lars Verheye
Lars Verheye15 ore fa
youtube made me sub this wtf youtube...

Rily kawaiigirl https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
Hi YouTube Spotlight
allChristianMartyrs

#SALMAN #SAUDI #ARABIA ] [ have informed Prime #Minister Benjamin #Netanyahu ] cosa mi ha insegnato: "Yitzchak Kaduri? che è impossibile per un Rabbino Cabalista: magia nera SpA FMI BM NWO, di ignorare che Gesù di Betlemme è il vero Messia, così, mentre il 80% dei Cabalisti sono i satanisti che hanno pianificato, ogni shoah, il 20%, di Cabalisti non voglio diventare i martiri cristiani per lasciare senza protezione il mio popolo Israele!
lorenzojhwh Unius REI

 https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
#SALMAN #SAUDI #ARABIA ] [ have informed Prime #Minister Benjamin #Netanyahu ] ovviamente, il mio maestro: "Yitzchak Kaduri: اسحق قدوري Yitzhak: יִצְחָק" [ mi ha insegnato tante cose, e soprattutto lui ha operato in modo incredibile nel soprannaturale, per permettere la ascesa del mio ministro politico al Regno di Israel, e per demolire il demoniaco potere del SpA FMI BM 666 NWO! Ovviamente, i Farisei Talmud satanico e Kabbalah magia nera: nel Regime Rothschild, loro erano stati informati del tradimento di Yitzchak Kaduri: ma non avevano delle prove per farlo mettere a morte, in qualche modo!
lorenzojhwh Unius REI

 https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
#SALMAN #SAUDI #ARABIA ] [ have informed Prime #Minister Benjamin #Netanyahu ]  cosa mi ha insegnato: "Yitzchak Kaduri, scritto anche Kadouri, Kadourie, Kedourie; "Yitzhak", rinomato cabalista haredi, che dedicò la vita allo studio della Torah e alla preghiera a nome del popolo ebraico. Insegnò e praticò i kavanot del mistico Shalom Sharabi. Yitzchak Kaduri (in ebraico: יצחק כדורי  , arabo:اسحق قدوري), scritto anche Kadouri, Kadourie, Kedourie; "Yitzhak" Yitzhak: יִצְחָק" [ che esiste una Kabbalah positiva MINORITARIA, che, È MISTICA, e che protegge le persone, e che, invece, esiste una Kabbalah demoniaca che è quella dei Rabbini Kacam, Capi e sommi sacerdoti che sono nella Massoneria del Nuovo Ordine Mondiale, signoraggio bancario SpA FMI NWO, cioè, riduzione in schiavitù di tutto il Genere umano! Ed ovviamente questi Rabbini del potere farebbero del male: immediatamente: ai rabbini che potrebbero fare gli oppositori del NWO, quindi a nessun rabbino è permesso di avere momenti di ingenuità! I RABBINI POSITIVI, SANNO BENE DEI SACRIFICI UMANI E IN PARTICOLARE DEI SACRIFICI UMANI DI INNOCENTI BAMBINI CRISTIANI DISSANGUATI! ... e questa è una antica usanza dei popoli cananei che prendevano un bambino innocente, cioè, che, lui non aveva ancor avuto rapporti sessuali ( ecco perché il desiderio dei ragazzi adolescenti di ottenere al più presto un rapporto sessuale può essere un impulso geneticamente ancestrale ) quindi gli facevano delle incisioni e poi ricoprivano le ferite con la farina, così il popolo si avvicinava e si nutriva della farina inanguinata, della vittima che diventava uno strumento di riconciliazione con il Dio.. da questo punto di vista, il genocidio che la Torà impone contro alcuni popoli cananei, è non soltanto una misura necessaria: alla legittima difesa (perché il genocidio, dei maschi, era una usanza militare dell'epoca), ma, anche, e soprattutto, era un atto di sopravvivenza spirituale e morale, perché le donne cananee: erano obbligate alle orgie e alla prostituzione rituale: nei loro templi: e questa era una attrazione quasi irresistibile per un giovane maschio ebreo, sposato e non!
lorenzojhwh Unius REI

 https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
SALMAN SAUDI ARABIA ] [ have informed Prime Minister Benjamin Netanyahu ] ovviamente, chi è sprovveduto sul piano teologico, storico ed esegetico, e leggerà i dogmi dei Concilii precedenti al Vaticano Secondo, lui crederà che noi oggi, NOI siamo DIVENTATI, tutti modernisti eretici, ma, non è così, perché quella era una Chiesa della intolleranza, e delle crociate, delle guerre di religione, ecc.. ed anche questo non è giusto, tuttavia, interrogarsi se, questa Chiede pseudo Massonica NON SI STIA PERDENDO LA VERA FEDE CATTOLICA, COME LA DIMENSIONE BIBLICA FONDAMENTALISTA (intelligente  approccio critico storico e cristico trascendente carismatica e profetica ) ANCHE QUESTA È UNA DOMANDA LEGITTIMA DA PORSI! [ C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas,Bevi tu stesso i tuoi veleni ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
lorenzojhwh Unius REI

 https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
SALMAN SAUDI ARABIA ] [ have informed Prime Minister Benjamin Netanyahu ] IO NON HO IL PROBLEMA DI FARE PROSELITISMO PER IL CRISTIANESIMO! PERCHÉ, SE GESÙ DI BETLEMME RISORTO, LUI PERSONALMENTE, LUI NON CHIAMA PERSONALMENTE I SUOI CRISTIANI? LORO SONO PREDESTINATI A DIVENTARE DEGLI IPOCRITI ECCELLENTI, assolutamente INEFFICACI SUL PIANO DIVINO: proprio COME TANTI VESCOVI, pseudo modernisti che hanno vìperso la vera cattolicità: ed arrivano a credere che il diavolo non esite o che la natura umana è buona, ecc.. ECC..  [ C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas,Bevi tu stesso i tuoi veleni  ESORCISMO :  (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
PERSECUTED CHURCH

 https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
circa un ignorante biblico: +Keyzer Söze​​​​ CHE OSA DARE A MOSÉ DEL GENOCIDA? Noi dobbiamo riconoscere che la usanza delle: 1. orgie rituali, 2. prostituzione sacra (ierodule: cioè, tutte le donne dovevano prostituirsi, più volte, gratuitamente, nei templi per attirare gli uomini) e dei: 3. sacrifici umani, come, anche, la uccisione del figlio primogenito: in onore di una dea della fertilità: erano tutte usanze ampiamente diffuse, non solo tra i cananei, ma, in tutte le popolazioni della mezzaluna fertile, cioè in popolazioni che vivevano dall'attuale Kuwait all'Egitto! QUINDI SENZA GENOCIDIO, a cui ebrei erano sottoposti necessariamente (secondo la usanza militare del tempo), NON SAREBBE STATO POSSIBILE, comunque CONSERVARE: IDENTITÀ, NAZIONALITÀ, VIRTÙ E MONOTEISMO!
Esodo 32:26-28 26 Mosè si pose alla porta dell'accampamento e disse: «Chi sta con il Signore, venga da me!». Gli si raccolsero intorno tutti i figli di Levi. 27 Gridò loro: «Dice il Signore, il Dio d'Israele: Ciascuno di voi tenga la spada al fianco. Passate e ripassate nell'accampamento da una porta all'altra: uccida ognuno il proprio fratello, ognuno il proprio amico, ognuno il proprio parente». 28 I figli di Levi agirono secondo il comando di Mosè e in quel giorno perirono circa tremila uomini del popolo.
CIRCA LO STUPRATORE CHE ERA COSTRETTO A SPOSARE LA SUA VITTIMA.. NON SEMPRE LO STUPRATORE ERA IN CATTIVA FEDE! IL PIÙ DELLE VOLTE ERA UNO STRATAGEMMA DI INNAMORATI PER SUPERARE LE OSTILITÀ DELLE RISPETTIVE FAMIGLIE! ED ERA COMUNQUE UN PRIVILEGIO DELLA FAMIGLIA DELLA RAGAZZA, ACCETTARE IN ALTERNATIVA SIA UN INDENNIZZO, CHE LA MORTE DELLO STUPRATORE,
PERSECUTED CHURCH

 https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
circa un ignorante biblico: +Keyzer Söze​​​​ CHE OSA DARE A MOSÉ DEL GENOCIDA? Noi dobbiamo riconoscere che la usanza delle: 1. orgie rituali, 2. prostituzione sacra (ierodule: cioè, tutte le donne dovevano prostituirsi, più volte, gratuitamente, nei templi per attirare gli  uomini)  e dei: 3. sacrifici umani, come, anche, la uccisione del figlio primogenito: in onore di una dea della fertilità: erano tutte usanze ampiamente diffuse, non solo tra i cananei, ma, in tutte le popolazioni della mezzaluna fertile, cioè in popolazioni che vivevano dall'attuale Kuwait all'Egitto! QUINDI SENZA GENOCIDIO, a cui ebrei erano sottoposti necessariamente (secondo la usanza militare del tempo), NON SAREBBE STATO POSSIBILE, comunque CONSERVARE: IDENTITÀ, NAZIONALITÀ, VIRTÙ E MONOTEISMO!
Esodo 32:26-28 26 Mosè si pose alla porta dell'accampamento e disse: «Chi sta con il Signore, venga da me!». Gli si raccolsero intorno tutti i figli di Levi. 27 Gridò loro: «Dice il Signore, il Dio d'Israele: Ciascuno di voi tenga la spada al fianco. Passate e ripassate nell'accampamento da una porta all'altra: uccida ognuno il proprio fratello, ognuno il proprio amico, ognuno il proprio parente». 28 I figli di Levi agirono secondo il comando di Mosè e in quel giorno perirono circa tremila uomini del popolo.
CIRCA LO STUPRATORE CHE ERA COSTRETTO A SPOSARE LA SUA VITTIMA.. NON SEMPRE LO STUPRATORE ERA IN CATTIVA FEDE! IL PIÙ DELLE VOLTE ERA UNO STRATAGEMMA DI INNAMORATI PER SUPERARE LE OSTILITÀ DELLE RISPETTIVE FAMIGLIE!  EDERA COMUNQUE UN PRIVILEGIO DELLA FAMIGLIA DELLA RAGAZZA, ACCETTARE IN ALTERNATIVA SIA UN INDENNIZZO, CHE LA MORTE DELLO STUPRATORE,
allChristianMartyrs

io 30enne, ed una mia giovane amica adolescente, camminavamo, mano nella mano, alla Fiera del LEVANTE, forse l'unico incontro della nostra vita, tutte cose pure, sante e semplici, che la comune fede in Cristo rende possibile! Adesso lei è una suora Clarissa, una suora di clausura e se tu la senti, lei sembra la donna più felice del mondo, eppure lei ha l'inferno nel cuore.. e di per se questa situazione non dovrebbe essere giudicata negativamente, perché è normale per i consacrati della clausura di avere nel loro animo laceranti, desolanti aridità, notti dello spirito, combattimenti spirituali, opposizioni istituzionali! così, erroneamente, NOI PENSIAMO CHE ENTRARE IN CONVENTO è PER FUGGIRE DAL MONDO oppure è PER TROVARE LA PACE, ma in REALTÀ, OGGI nella ERA del "Grande Fratello NWO microchip OGM Monsanto sci chimiche" oggi nel NWO NON È proprio COSÌ! Perché le Istituzioni sono costruite sul satanismo del signoraggio bancario, e quindi tutti i demoni: Rothschild Salman Bildenberg, Mogherini e Merkel Boldrini GENDER Sodoma le scimmie Darwin, poi, è normale che tutti loro debbano prima o dopo sempre passare dal Convento: anche loro! .. ed infatti nessuno nega che sia il sacro l'ambiente della massoneria e dei loro satanisti e dei demoni shariah... ecco perché, il NWO è esoterismo e in sua natura è un demoniaco soprannaturale, quindi tutti i laicisti, e tutti gli alleati della NATO, non essendo preparati sul piano soprannaturale, anche involontariamente, finiscono per essere i primi complici ed alleati del NWO! Ovviamente, io so le sue cose di suora, perché, nel mio secondo incontro con lei come suora, io la ho accompagnata in monastero, e se lei non avesse avuto il cellulare (proibito dalla regola) per farsi aprire il Convento dalle suore giovani? Poi, le suore anziane ( che hanno la gestione del monastero ) la avrebbero lasciata (lei una suora di clausura) in macchina con me tutta la notte!
allChristianMartyrs

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ 666 spa Fmi anglo americani e loro LEGA ARABA shariah, sono un delitto di satanismo universale: e a loro piacciono i cadaveri! hanno mandato palestenesi e israeliani allo sbaraglio, ben saperndo che non potrebbe mai esistere nessuno Stato in TERRASANTA, che, se c'è JHWH holy da qualche parte? quello può essere soltanto un Regno ...
Libia: 5 morti in bombardamento Bengasi, Libya Herald, sospetti su milizie islamiste Shura rivoluzionari
==================

Eno l'odiatore. Su Corriere Sette l'artista Brian Eno, noto per il suo coinvolgimento nel movimento di boicottaggio dello Stato ebraico, illustra in una lettera i motivi della sua militanza. Consueti strali di odio e accostamenti impropri. E un indecente riferimento alla “pulizia etnica” che lo Stato di Israele starebbe praticando nei confronti dei palestinesi.
Alle provocazioni di Eno risponde magistralmente Aldo Grasso in un breve intervento in cui si ricorda l'importanza di non lasciare solo Israele, primo bersaglio oggi dei terroristi di Hamas e di tanti Stati canaglia che minacciano i valori fondamentali dell'Occidente.

1946, il rifiuto del vescovo. Alla fine della guerra, l’arcivescovo di Torino, Maurilio Fossati, disse no con toni sprezzanti a un assegno del Vaticano destinato a un campo di rifugiati ebrei. Un assegno rispedito al mittente perché i sopravvissuti, tutti stranieri, erano ritenuti “in massima parte soggetti turbolenti, trattati troppo bene, che lasciano molto a desiderare in quanto a moralità”. A rinvenire la lettera di rifiuto una studiosa locale, Giulietta Weisz, impegnata nell'Associazione Italia-Israele, che l'ha presentata ieri nel corso di una serata a Torino (Ariela Piattelli, La Stampa).

Nahum, tolto l'incarico. L'ex vicepresidente della Comunità ebraica di Milano, Daniele Nahum, è stato sollevato dall'incarico di responsabile culturale del Pd cittadino. A pesare, secondo il Giornale, le sue critiche per i rapporti intrattenuti da una parte del partito con il Caim, organo di rappresentanza dell'Islam milanese noto per le sue posizioni controverse.

Il ritorno di Piperno. Intervistato da Repubblica, Alessandro Piperno presenta il suo nuovo romanzo pubblicato da Mondadori, Dove la storia finisce. Anche in questo libro, come in quelli passati, numerosi i riferimenti ebraici. Di sé l'autore dice: “Ho una famiglia ebraica da parte di padre, ma mia madre è cattolica. Sono un bastardo, non mi sono mai sentito assimilato”.

======================

Dear Friend of the persecuted Church,
It’s easy to feel powerless as the growth and scope of persecution around the world seems to increase rapidly.
When I think of this feeling of powerlessness, I’m reminded of the words I often hear when I’m visiting the persecuted Church, which are, “Please pray for us!”
Yes, they greatly need and appreciate our support. But they understand that the power of prayer makes everything else possible. Thus, it’s their number one request.
In Matthew 16:19, Jesus tells us that He gives us weapons that are more powerful than those that try to hold the world hostage. In his book Prayer: The Real Battle, Brother Andrew says, “God has given us access to the unlimited power of Jesus Christ – power far greater than that of any so-called ‘superpower’ on earth.”
So the least we can do is often the most we can do – and that’s PRAY!
I want to thank you for your continuous prayers and support for people like Chaltu (page 1). And I want to encourage you to unite with us next month during our International Days of Prayer (IDOP) for the persecuted Church from 6 to 13 November.
Let’s pray as we’ve never prayed before, boldly coming before the Lord on bended knees – believing that nothing is impossible with God as we wield one of the most powerful weapons we have!
Thank you for your prayers – and your faithful support.
Together in His Service,
Jan - Signature image
Jan Gouws
Executive Director, Open Doors Southern Africa
Related: Your love and support make all the difference in Ethiopia
      Thank you for giving hope to persecuted children in Egypt!
      World Watch List Update: Libya
      Prayer: The Real Battle
      IDOP 2016
      In the trenches

=====================

I media ingannano l’opinione pubblica sulla Siria. by sitoaurora. Stephen Kinzer, Boston Globe 18 febbraio 201612909526L'informazione sulla guerra siriana sarà ricordata come uno degli episodi più vergognosi della storia della stampa statunitense. Le notizie sulla carneficina nell'antica città di Aleppo ne sono l'ultima ragione. Per tre anni, i terroristi hanno dominato Aleppo, avviando un'ondata di repressione avvertendo i residenti: "Non inviate i vostri figli a scuola. Se lo farete ci prenderemo lo zaino e voi una bara", quindi distrussero le fabbriche, nella speranza che i lavoratori disoccupati fossero costretti a divenire terroristi; trasportarono camion di macchinari saccheggiati in Turchia per venderli. A febbraio, la gente di Aleppo ha finalmente visto un barlume di speranza. L'Esercito arabo siriano e i suoi alleati scacciano i terroristi dalla città. La scorsa settimana avevano bonificato la centrale elettrica, e potrebbero presto ripristinare la luce regolarmente. La presa sulla città dei terroristi starebbe finendo. I terroristi, fedeli alla forma, scatenano il caos venendo scacciati dalle forze dell'esercito russo e siriano. “I ribelli moderati sostenuti dai "turco-sauditi" inondando i quartieri residenziali di Aleppo di razzi e gas”, aveva scritto un residente di Aleppo sui social media. L'analista di Beirut Marwa Osma si chiede, "L'Esercito arabo siriano, guidato dal Presidente Bashar Assad, è l'unica forza, insieme agli alleati, che combatte lo SIIL, e così si vuole indebolire l'unico sistema che combatte lo Stato islamico?" Ciò non si adatta alle storie di Washington. Di conseguenza, gran parte della stampa statunitense riporta il contrario di ciò che realmente accade. Molte notizie indicano che Aleppo fu una "zona liberata" per tre anni, ma ora si ritrova in miseria. Agli statunitensi viene detto che il corso virtuoso in Siria è combattere il regime di Assad e i suoi partner russi e iraniani. Dovremmo sperare che una coalizione di statunitensi, turchi, sauditi, curdi, ed "opposizione moderata" vinca. È una sciocchezza confusa, ma gli statunitensi non possono essere accusati di crederci. Non abbiamo quasi alcuna informazione reale sui combattenti, i loro obiettivi o tattiche. La colpa è dei nostri media. Su forte pressione finanziaria, la maggior parte dei giornali, riviste e reti TV statunitensi ha drasticamente ridotto i corrispondenti esteri. Molte importanti novità sul mondo provengono dai giornalisti a Washington. In tale ambiente, accesso e credibilità dipendono dall'accettazione delle storie ufficiali. I giornalisti che seguono la Siria trafficano con Pentagono, dipartimento di Stato, Casa Bianca e Think Tank di "esperti". Dopo un giro sulla sporca giostra, credono di aver riferito tutto. Tale stenografismo produce la poltiglia che passa per informazione sulla Siria. Sorprendentemente, i coraggiosi corrispondenti da zone di guerra, anche statunitensi, cercano di contrastare le notizie da Washington, a grande rischio della propria sicurezza, cercando la verità sulla guerra siriana. I loro articoli spesso illuminano l'oscurantismo del gruppo. Eppure, per molti consumatori di notizie, le loro voci si perdono tra la cacofonia. Le notizie sul campo sono sopraffatte dal Washington consensus.
529764864150 I giornalisti di Washington ci dicono che una potente forza in Siria, al-Nusra, si compone di "ribelli moderati", non che sia il locale ramo di al-Qaida. L'Arabia Saudita è ritratta aiutare i combattenti per la libertà, quando in realtà è lo sponsor principale dello SIIL. La Turchia da anni gestisce una "linea dei ratti" per i terroristi che aderiscono ai gruppi terroristici in Siria, ma poiché gli Stati Uniti vogliono tenersi buona la Turchia, non se ne sente. Né ci ricordano che, anche se vogliamo sostenere i curdi laici e agguerriti, la Turchia vuole ucciderli. Ciò che Russia e Iran fanno in Siria è descritto come negativo e destabilizzante, semplicemente perché sono loro che lo fanno, ed è questa la linea ufficiale di Washington. Inevitabilmente, tale disinformazione è finita nella campagna presidenziale degli USA. Al dibattito a Milwaukee, Hillary Clinton ha affermato che gli sforzi di pace delle Nazioni Unite in Siria si basano su "un accordo che negoziai nel giugno del 2012 a Ginevra". È vero l'esatto contrario. Nel 2012 la segretaria di Stato Clinton si unì a Turchia, Arabia Saudita e Israele per sabotare il piano di pace delle Nazioni Unite di Kofi Annan perché avrebbe ospitato l'Iran e tenuto Assad al potere, almeno temporaneamente. Nessuno a Milwaukee ne sapeva abbastanza per risponderle. I politici possono essere perdonati per distorcere le loro azioni passate. I governi possono anche essere scusati per la promozione di qualunque storia gli aggrada. Il giornalismo, tuttavia, dovrebbe rimanere distaccato dall'élite al potere e dalla sue menzogne congenite. Ma in questa caso ha fallito miseramente. Si dice che gli statunitensi siano ignoranti. Lo siamo, ma anche la gente di altri Paesi. Se in Bhutan o Bolivia fraintendono la Siria, tuttavia, non si ha alcun effetto reale. La nostra ignoranza è pericolosa perché agiamo su di essa. Gli Stati Uniti hanno il potere di decretare la morte delle nazioni. E' possibile farlo con l'appoggio popolare, perché molti statunitensi, e molti giornalisti, si accontentano della versione ufficiale. In Siria dicono: "Combatti Assad, Russia e Iran! Aiuta i nostri amici turchi, sauditi e curdi a sostenere la pace!", ma ciò è tremendamente lontano dalla realtà, e probabilmente prolungherà la guerra e condanna altri siriani a sofferenza e morte.

Stephen Kinzer è senior fellow presso l'Istituto Watson di Studi Internazionali della Brown University. La maggioranza dei siriani sostiene il Presidente Assad, ma non lo saprete mai dai media occidentali. Popolarità di Assad, osservatori della Lega Araba, coinvolgimento militare degli Stati Uniti: tutto viene distorto dalla propaganda di guerra dell'occidente
Jonathan Steele, The Guardian 17 gennaio 2012. Supponete un sondaggio di opinione rispettabile scoprire che la maggior parte dei siriani è a favore di Bashar al-Assad presidente, non sarebbe la notizia più importante? Tanto più che ciò andrebbe contro la narrazione dominante sulla crisi siriana, e i media considerano più le notizie impreviste che ovvie. Ahimè, non sempre. Quando la copertura del dramma cessa di essere onesta e diventa propaganda, i fatti scomodi vengono soppressi. Così coi risultati di un sondaggio di YouGov Siraj sulla Siria commissionato da Doha Debates, finanziato dalla Fondazione del Qatar. La famiglia reale del Qatar ha la posizione più dura contro Assad, l'emiro ha appena chiesto alle truppe arabe d'intervenire, quindi è un bene che Doha Debates pubblichi il sondaggio sul suo sito. Peccato che sia stato ignorato dai media occidentali, i cui governi vogliono abbattere Assad. La scoperta chiave è che mentre la maggioranza degli arabi al di fuori della Siria vuole che il presidente si dimetta, l'atteggiamento del Paese è diverso. Circa il 55% dei siriani vuole che Assad rimanga, motivato dal timore della guerra civile, uno spettro che non è teorico come lo è per coloro che vivono fuori della Siria. La notizia meno buona per il regime di Assad è che il sondaggio ha anche riscontrato che la metà dei siriani crede che debba inaugurare libere elezioni nel prossimo futuro. Assad sostiene di essere in procinto di farlo, un punto che ha ripetuto nei suoi ultimi discorsi. Ma è di vitale importanza che pubblichi la legge elettorale al più presto possibile, permettendo i partiti politici e impegnandosi a consentire ad osservatori indipendenti di assistere al voto.
La faziosa copertura mediatica continua a distorcere la missione degli osservatori della Lega Araba in Siria. Quando la Lega approvò la no-fly zone in Libia, fu elogiata dall'occidente. La sua decisione di mediare in Siria è meno gradita ai governi occidentali e ai gruppi di opposizione siriani che sostengono sempre più la soluzione militare piuttosto che politica. Quindi la mossa della Lega è stata prontamente messa in dubbio dai capi occidentali, e i media occidentali gli fanno eco. Attacchi sono stati lanciati alle credenziali del presidente sudanese della missione. Critiche all'azione della missione di uno dei 165 membri sono state esagerate. Richieste sono state avanzate affinché la missione si ritirasse a favore dell'intervento delle Nazioni Unite. I critici presumibilmente temevano che gli osservatori arabi segnalassero che le violenze non si limitavano alle forze del regime, e che l'immagine di proteste pacifiche brutalmente represse da esercito e polizia sono false. Homs e poche altre città siriane diventano come Beirut o Sarajevo, con scontri tra milizie che imperversano sulle linee di faglia settarie ed etniche. L'intervento militare straniero è già iniziato. Non si segue il modello libico dato che Russia e Cina sono furiose per l'inganno occidentale al Consiglio di Sicurezza dello scorso anno. Non accetteranno una nuova risoluzione delle Nazioni Unite che permetta un qualsiasi uso della forza. Il modello è vecchio, risalente alla guerra fredda, prima che "interventi umanitari" e "responsabilità di proteggere" venissero ideati e spesso abusati. Ricordate il supporto di Ronald Reagan ai Contras, che armò e addestrò per cercare di rovesciare i sandinisti del Nicaragua dalle basi in Honduras? Si metta Turchia al posto di Honduras, istituendo un santuario per il cosiddetto esercito libero siriano. Qui il silenzio dei media occidentale è grave. Alcun giornalista hanno dato seguito a un significativo articolo di Philip Giraldi, ex-ufficiale della CIA che scrive per American Conservative, rivista che critica il complesso militare-industriale statunitense dalle posizioni non-neocon di Ron Paul, arrivato secondo nelle primarie repubblicane del New Hampshire. Giraldi afferma che la Turchia, membro della NATO, è un agente di Washington e che aerei della NATO senza contrassegni arrivano ad Iskenderum, vicino al confine siriano, rifornendo di volontari libici e armi sequestrate dall'arsenale del defunto Muammar Gheddafi. "Le forze speciali francesi e inglesi operano sul terreno", scrive, “aiutando i ribelli siriani, mentre operativi della CIA e forze speciali degli USA forniscono apparecchiature di comunicazione e d'intelligence ai ribelli, permettendogli di evitare i concentramenti di soldati siriani..."
Mentre aumenta il pericolo di una grande guerra, i ministri degli esteri della Lega Araba si preparano a rispondere a Cairo discutendo del futuro della missione in Siria. Non c'è dubbio che ci saranno i media occidentali ad evidenziare le osservazioni di quei ministri che ritengono che la missione ha "perso credibilità", "sia ingannata dal regime" o "incapace di fermare la violenze". I contro-argomenti verranno minimizzati o soppressi. Nonostante le provocazioni da ogni lato, la Lega dovrebbe resistere. La sua missione in Siria ha visto manifestazioni pacifiche sia per che contro il regime. Ha assistito, e in alcuni subito, a violenze opposte. Ma non ha ancora avuto abbastanza tempo o una squadra sufficiente per parlare con tutti gli attori siriani e trovare chiare raccomandazioni. Soprattutto, non ha nemmeno iniziato ad adempire alla parte del mandato che impone di contribuire ad avviare il dialogo tra il regime e i suoi critici. La missione deve rimanere in Siria e non essere vittima di bullismi.419047Traduzione di Alessandro Lattanzio - SitoAurora
sitoaurora | ottobre 6, 2016 alle 12:50 | Etichette: Aleppo, Ankara, anti-egemonismo, anti-terrorismo, anticolonialismo, antimperialismo, antisionismo, antiterrorismo, Arabia Saudita, Arco della Sicurezza, Asse della resistenza, asse della speranza, asse sciita, atlantismo, Baath, Barack Obama, Bashar al-Assad, Bashar Assad, black operation, Blocco americanista occidentalista, Blocco BAO, CIA, complesso mediatico-disinformativo, controguerriglia, controinsurrezione, controspionaggio, controterrorismo, covert operation, Covert Operations, Damasco, Difesa, diplomazia, disinformazione strategica, Erdogan, Esercito Arabo Siriano, esercito siriano, esercito turco, Europa, Forze speciali, Geoeconomia, Geopolitica, Geostrategia, Gladio, Gladio-B, guerra asimmetrica, guerra coloniale, guerra coperta, guerra d'influenza, guerra d'informazione, guerra d'intelligence, guerra di 4.ta generazione, guerra di liberazione nazionale, guerra di resistenza, guerra per procura, guerra psicologica, Imperialismo, infiltrazione, insurrezione, intelligence, invasione, Iran-Iraq-Siria, islamismo, islamo-atlantismo, islamo-imperialismo, legione islamista, Medio oriente, medioriente, Mediterraneo, mercenari, missioni segrete, NATO, neo-ottomanesimo, neo-ottomanismo, neocon, neoimperialismo, North Atlantic Treaty Organization, Nuovo ordine mondiale, operazioni coperte, operazioni speciali, organizzazioni terroristiche, panarabismo, Partito Socialista Arabo Baath, politica della sicurezza, politica internazionale, politica occulta, politica regionale, psico-guerra, psy-op, psy-ops, psy-war, psyop, psyops, psywar, Repubblica araba di Siria, Repubblica Araba Siriana, resistenza, resistenza popolare, Russia, sabotaggi, sabotaggio, sabotatori, servizi di sicurezza, servizi segreti, sfera d'influenza, Siria, socialismo, sovranismo, sovranità, sovversione, sovversivismo, special operation, special operations, spionaggio, Stati del Golfo e Turchia, strategia, sub-imperialismo, tattica, tattiche, terrorismo, terrorismo di Stato, terroristi, truppe speciali, Turchia, USA, vicino oriente | Categorie: Covert Operation, Geopolitica, Imperialismo | URL: http://wp.me/p1qi5U-6Ba   

======================

Gaza, fermata la Flottilla. Bloccata ieri, al largo delle coste di Gaza, una flottilla composta da 13 attiviste donne (tra cui l'ex Nobel Mairead Maguire) che si prefiggevano di sbarcare sulle coste della Striscia, controllata dai terroristi di Hamas. Come riporta in breve il solo Avvenire, fonti ufficiali israeliane avevano già ribadito che a quel battello, come a qualsiasi altro, non sarebbe stato sarà consentito di raggiungere Gaza. La tensione tra Hamas e Israele resta molto alta. leri un razzo lanciato dai terroristi islamici è caduto nel centro della cittadina israeliana di Sderot, sul confine.

============================

Londra, conservatori divisi. Il ministro dell’Interno britannico, Amber Rudd, ha annunciato che il governo intende chiedere alle imprese di rivelare il numero dei dipendenti stranieri per favorire l’assunzione di cittadini inglesi. Una proposta che sta facendo discutere e che divide, anche all'interno del partito conservatore. "Se l'idea di un governo per tutto il Paese, di una Gran Bretagna globale, di una nazione in cui contano non il colore, non la religione, non il sesso, bensì le abilità e la voglia di lavorare unisce il partito - scrive il Corriere - i commenti sull’immigrazione no".

======================

SINGING PRAISES ] [ After consulting the people, Jehoshaphat appointed men to sing to the LORD and to praise him for the splendour of his holiness as they went out at the head of the army, saying: "Give thanks to the LORD, for his love endures forever." As they began to sing and praise, the LORD set ambushes against the men of Ammon and Moab and Mount Seir who were invading Judah, and they were defeated.
(2 Chronicles 20:21-22) ] The overflow of singing praises amid great difficulties has tremendous spiritual power for helping to win the spiritual battle. Paul and Silas set the biblical pattern in the prison in Philippi. Pastor Jack Hayford enjoys sharing the story as told by his favourite black preacher. Paul and Silas' prison cell singing was heard all the way to the throne room of God. He began to tap his toe to the music. Since heaven is His throne and the earth is His footstool, that created an earthquake!!!
Ivan Antonov spent twenty-four years in Russian prison camps for preaching the Gospel. He later shared how he survived:
I would sing hymns. I was really glad that I knew so many. I had memorised about one hundred and seventy hymns, and in order not to forget them, I reviewed several every day. So over a time, I sang through all of them. I want to emphasise to my young friends that you should worship God with songs and poems and memorise them. They will come in handy...I sang hymns every morning and at night before going to bed...In those quiet [morning] hours, I would go outside in the fresh air and sing hymns of praise to God and pray. Then I went in
for breakfast with everyone else. [19]
China’s notable pastor Wang Ming-dao shared upon his release from prison that he frequently sang praises to God to buoy his spirits. The songs that meant the most to him were “All The Way My Saviour Leads Me” and “Safe In The Arms Of Jesus.”
His contemporary, Allen Yuan shared with me two songs which he repeatedly sang aloud throughout his nearly twenty-two years in prison. One was “The Old Rugged Cross” and the other “Psalm Twenty-Seven” from the Chinese Psalter. It was always an emotional highlight to hear him sing these songs.
RESPONSE:
Today I will sing praises to the Lord my God.
PRAYER:
Lord, help me to rejoice and sing praises to You, especially when I feel the challenges of spiritual warfare.
Like Standing Strong Through the Storm: Singing praises on Facebook          share on Twitter
19 Ivan Antonov, “Survival 101: How to prepare for imprisonment,” Prisoner Bulletin (1989), p.13.18 Anneke Companjen, Hidden Sorrow, Lasting Joy (Wheaton: Tyndale House Publishers, 2001), pp. 216-217.
 © 2012 Open Doors International. Used by permission.
===============

Alzando la posta: Putin risponde alla minaccia nucleare degli US con un ultimatum. by sitoaurora
Rostislav Ishenko, RIA Novosti, 5 ottobre 2016 - Fort Russ0_hdd4dhtiudeiyr_dIn seguito al decreto del Presidente della Federazione russa sulla sospensione degli accordi con gli Stati Uniti sulla cessione di plutonio per uso militare e la presentazione del disegno di legge corrispondente alla Duma di Stato, controversie sono esplose sui media se ciò sia collegato alla rottura della trattativa sulla Siria. Il secondo passo è una domanda: Perché la Russia, dopo aver saputo che gli Stati Uniti non adempivano all'accordo, reagisce dopo anni? Alcuni esperti nucleari sostengono che l'accordo era oggettivamente vantaggioso per la Russia. Forse. Non sono un esperto in questo campo ed è difficile dire quale fosse l'obiettivo. Inoltre, ciò che è vantaggioso dal punto di vista dell'industria nucleare potrebbe essere svantaggioso dal punto di vista della sicurezza. In linea di principio, credo che non ci siano stati particolari problemi di sicurezza. La Russia ha un arsenale nucleare sufficiente ad infliggere un colpo mortale agli Stati Uniti. Washington lo sa. C'era anche materiale più che sufficiente per la produzione di nuove testate. In caso di pieno scontro nucleare, la produzione di un altro lotto di armi sarebbe già ridondante e anzi fisicamente impossibile. Il vero problema sarebbe preservare fisicamente i resti della civiltà, almeno a livello dell'età della pietra. Sulla Siria, non è la prima volta, e non solo in Siria, che gli Stati Uniti concludono accordi solo per non adempierli per poi concluderne di nuovi. La reazione russa non è chiaramente paragonabile al rifiuto di Washington di collaborare, a cui infatti deve ancora provvedere. Credo che per capire la portata di questo incidente sia necessario prestare attenzione al fatto che Putin non ha semplicemente slegato la Russia da un accordo. Ha annunciato la possibilità di ritornarvi, ma a determinate condizioni. Diamo un'occhiata a queste condizioni: 1) gli Stati Uniti devono togliere tutte le sanzioni alla Russia; 2) Per compensare dovranno essere pagate non solo le perdite per le sanzioni statunitensi, ma anche per le contro-sanzioni russe; 3) la legge Magnitskij va abrogata; 4) la presenza militare degli Stati Uniti in Europa orientale va drasticamente ridotta; e 5) gli Stati Uniti dovranno abbandonare la politica di scontro con Mosca. Solo una parola definisce l'essenza delle richieste di Putin: "Ultimatum".
Ora un ricordo, l'ultima volta che Washington ricevette un ultimatum, fu dal Regno Unito per l'incidente della nave Trent. Si era nel 1861 durante la guerra civile americana. Anche allora, in condizioni estremamente difficili, gli USA accettarono in parte le richieste inglesi. Va notato che le richieste inglesi del 1861 non contenevano nulla di umiliante per gli Stati Uniti. Il capitano di una nave della marina statunitense aveva infatti infranto il diritto internazionale, arrestato persone su una nave neutrale (inglese) e quindi violato la sovranità del Regno Unito, quasi provocando una guerra. Poi gli USA sconfessarono le azioni del capitano e liberarono i prigionieri, anche se si rifiutarono di chiedere scusa. Ma Putin non chiede scuse o il rilascio di alcuni prigionieri, ma che tutta la politica statunitense cambi e ancora di più che alla Russia si compensino le perdite dovute alle sanzioni degli Stati Uniti. È una richiesta umiliante ed impossibile d'accettare, significa essenzialmente la resa completa e incondizionata nella guerra ibrida che Washington non riconosce di aver irreversibilmente perso. E vi sono ancora da pagare tutti gli indennizzi e i risarcimenti. Qualcosa di simile è stato chiesto agli Stati Uniti dalla Corona inglese prima della fine della guerra per l'indipendenza, quando gli statunitensi erano ancora sudditi ribelli di re Giorgio III. Negli ultimi 100 anni, nessuno ha nemmeno immaginato di parlare a Washington con questo tono. E così, la prima conclusione è: Putin ha deliberatamente e pubblicamente umiliato gli Stati Uniti, dimostrando che è possibile parlargli duro, ancora più di quanto gli Stati Uniti sono soliti parlare al resto del mondo. Come è accaduto? Cosa ha spinto Putin in realtà a reagire così? In realtà pensa che gli Stati Uniti avrebbero adempiuto all'accordo Kerry-Lavrov ed è ora sconvolto per ciò che è successo? La Russia sapeva anche che Washington non osservava l'accordo sul plutonio da anni, ma Mosca ne ha tratto profitto per l'industria nucleare quasi divenendo un monopolio globale, chiaramente non turbato dall'arretratezza tecnologica degli Stati Uniti, che gli impedisce di disporre di armi al plutonio come previsto nel contratto. La reazione dura e quasi immediata della Russia seguiva le dichiarazioni del portavoce del segretario di Stato degli USA secondo cui la Russia dovrà iniziare ad inviare a casa dalla Siria soldati in sacchi di plastica, perdere aerei ed anche che attentati terroristici affliggeranno le città russe. Inoltre, la dichiarazione del dipartimento di Stato veniva immediatamente seguita dall'annuncio del Pentagono di esser pronto a lanciare un attacco nucleare preventivo sulla Russia. Il Ministero degli Esteri russo ha anche riferito che Mosca sa dell'intenzione degli Stati Uniti di lanciare una guerra aerea contro le forze del governo siriano, il che significa anche contro il contingente russo di stanza in Siria. Che altro si trova alla base dell'ultimatum di Putin?: Le esercitazioni di sei mesi fa dei sistemi di difesa aerea e missilistica e missilistici strategici, volti a respingere un attacco nucleare alla Russia e poi lanciare un contrattacco. Si aggiungano le recenti esercitazioni di emergenza riguardanti 40 milioni di cittadini russi per testare la disponibilità di strutture e infrastrutture della protezione civile in caso di guerra nucleare, fornendo ulteriori informazioni ai cittadini sul piano d'azione, in caso di '"ora X".
Se prendiamo tutto questo, possiamo vedere che gli Stati Uniti hanno da tempo e in modo informale minacciato la Russia di un conflitto nucleare, e Mosca ha regolarmente lasciato intendere che è pronta a tale piega degli eventi e non ha intenzione di fare marcia indietro. Tuttavia, data la fine del dominio di Obama e assolutamente sfiduciati da una vittoria di Hillary Clinton nelle presidenziali, i falchi di Washington hanno deciso di aumentare la posta, ancora una volta. Ed ora le cose hanno raggiunto un limite estremamente pericoloso laddove un conflitto arriva alla fase in cui si sviluppa autonomamente. In tale fase, l'Armageddon nucleare potrebbe iniziare con qualsiasi incidente, anche per via dell'incompetenza degli ufficiali del Pentagono o dell'amministrazione della Casa Bianca. In questo preciso momento, Mosca ha preso l'iniziativa e alzato la posta, spostando il confronto su un altro piano. A differenza degli USA, la Russia non minaccia la guerra. Semplicemente dimostra la capacità di dare risposte politiche ed economiche dure, in caso di ulteriori scorrettezze degli USA, realizzando esattamente l'opposto del sogno di Obama: lacerare il sistema economico e finanziario di Washington. Inoltre, con queste azioni, la Russia ha seriamente minato il prestigio internazionale degli Stati Uniti mostrando al mondo intero che essi possono battuti con le loro stesse armi. Il boomerang è tornato. Dato tali dinamiche ed eventi, potremmo vedere centinaia di rappresentanti dell'élite statunitense alla sbarra all'Aia, non solo in vita nostra, ma ancor prima che il prossimo presidente degli USA inizi il mandato alla Casa Bianca. Gli Stati Uniti hanno una scelta, e comunque perderanno, minacciando e iniziando la guerra nucleare o accettando il fatto che il mondo non è più unipolare, cominciando ad adattarvisi. Non sappiamo che scelta farà Washington. La dirigenza politica statunitense ha numerose figure ideologicamente ottuse ed incompetenti pronte a bruciare nel fuoco nucleare con il resto dell'umanità, piuttosto che riconoscere la fine dell'egemonia mondiale degli USA, rivelatasi di breve durata, insensata e criminale. Ma devono fare una scelta, perché più a lungo Washington pretende che non sia successo niente, maggiore sarà il numero di suoi vassalli (chiamati alleati, ma sono da tempo Stati senza indipendenza) che apertamente ed esplicitamente ignoreranno le ambizioni statunitensi passando dalla parte delle nuove prospettive del sistema di potere globale. Alla fine, gli Stati Uniti potrebbero scoprire che uno status di centro nel mondo multipolare non sia più disponibile. Non solo africani, asiatici e latino-americani, ma anche gli europei saranno lieti di vendicarsi dell'ex-egemone per l'umiliazione subita. E non sono così umani e amanti della pace come la Russia.
Infine, l'ultimatum di Putin è una risposta a tutti coloro indignati dal fatto che i carri armati russi non presero Kiev, Leopoli, Varsavia e Parigi nel 2014 e riflettevano su come dovesse essere il piano di Putin. Posso solo ripetere ciò che scrissi allora. Se avete intenzione di confrontarvi con la potenza egemone globale, allora dovete essere sicuri di poter rispondere a qualsiasi sua azione. Le strutture dell'economia, dell'esercito, della società, dello Stato e dell'amministrazione dovrebbero essere tutte pronte. Se non lo sono, ci sarà la necessità di guadagnare tempo e rafforzarsi. Ora le cose sono pronte e le carte sono sul tavolo. Vediamo come gli Stati Uniti risponderanno. Ma la realtà geopolitica non sarà più la stessa. Il mondo è già cambiato. Gli Stati Uniti sono sfidati pubblicamente e non hanno avuto il coraggio di rispondere subito.12265933

Gli USA hanno portato Putin a finirla sulla cooperazione sul plutonio. Mikhail Timoshenko Komsomolskaja Pravda, 5/10/2016 - Russia Insider
L'autore è osservatore militare di KP e colonnello in pensione. Mikhail Lermontov (grande poeta russo del 19° secolo e autore del poema "Borodino" dedicato alla battaglia decisiva nei pressi di Mosca durante la guerra napoleonica del 1812) fosse vissuto oggi, avrebbe scritto una cosa come: "Abbiamo ceduto a lungo in silenzio, in attesa, ma Washington ci ha preso per stupidi". Ha giocato il pazzo Gorbaciov avanzando ad est. Con Eltsin ha fatto tutto ciò che voleva. Ora ci provava con Putin sul disarmo nucleare, ma il piano "gli è andato male". Putin ha emesso un decreto che sospende l'accordo tra Russia e Stati Uniti sullo smaltimento del plutonio. Secondo il decreto, la decisione è stata presa "A causa del cambiamento fondamentale delle circostanze, l'emergere di una minaccia alla stabilità strategica e come risultato delle azioni ostili degli Stati Uniti d'America verso la Federazione Russa e dell'incapacità degli Stati Uniti di assicurare l'attuazione dei propri obblighi nell'utilizzare il surplus di plutonio militare, di conseguenza, è necessario intraprendere misure di protezione immediata per la sicurezza della Russia". Vi sono tre messaggi in questa formula:
1) "Cambiamento fondamentale delle circostanze". Il Patto sulla disposizione del plutonio tra Russia e Stati Uniti fu stilato negli anni '90 e firmato nel 2000, quando c'ingannavano con il "reset". Oggi ci minacciano direttamente schierando sistemi di difesa missilistica e d'attacco rapido, anche terroristici. La maschera è caduta.
2) Ricordiamo cos'è tale patto. Eravamo d'accordo con gli Stati Uniti che entrambe le parti dovessero smaltire 34 tonnellate di surplus di plutonio militare. Ne avevamo accumulato 125 tonnellate, mentre gli statunitensi 100 tonnellate. Il patto si riferiva in modo inequivocabile all'utilizzo non recuperabile, cioè all'impossibilità di ulteriore utilizzo per scopi militari. Il che significa che veniva negata la possibilità di costruire almeno 5000 testate nucleari! Cosa chiedere di più? Ma la differenza nell'attuazione fu enorme. Gli Stati Uniti erano pronti a dare alla Russia i soldi per la lavorazione del nostro plutonio per renderlo inutilizzabile. Mosca insistette che si trattasse di una risorsa preziosa e sarebbe stato saggio farne carburante (combustibile misto-ossido) per le centrali nucleari. Questo avviene con impianti appositamente costruiti, come quello di Zheleznogorsk, nei pressi di Krasnojarsk. Avevamo anche costruito un reattore già caricato con il primo lotto di combustibile. Ma gli "avanzati" yankee sprecarono 8 miliardi di dollari cercando di costruire un impianto simile, fermando la costruzione a metà. Riuscimmo a costruire entrambi gli impianti e i reattori con solo il 3% degli sprechi degli statunitensi, che avevano fallito. O c'ingannavano? La Casa Bianca si rifiuta di processare il plutonio per uso militare come carburante, preferendo depositarlo, da cui poterlo recuperare per uso militare...
3) L'ultima parte della dichiarazione si riferisce alla "necessità d'intraprendere misure di protezione immediata per la sicurezza della Russia". I nostri "partner strategici" hanno iniziato un programma di "sviluppo qualitativo" delle armi nucleari, sostenendo che il loro arsenale nucleare è "in tristi condizioni". Dovremmo stare a guardare e ascoltare le loro chiacchiere in questa situazione? Non penso...
======================

la nomina di guterres vista da israele
'Nazioni Unite, serve una svolta'
Un benvenuto ma con riserva, quello dato dall’ambasciatore d’Israele alle Nazioni Unite Danny Danon al nuovo segretario generale dell’Onu António Guterres. La nomina di quest’ultimo, ex primo ministro portoghese e fino al 2015 Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, non è ancora ufficiale ma sarà lui con ogni probabilità a sostituire dal gennaio 2017 l’attuale segretario Onu Ban Ki-moon. “Israele si aspetta che l’Onu sotto la leadership di Guterres – l’auspicio di Danon – agirà nello spirito dei suoi principi fondanti come un ente equilibrato capace di discernere il bene e il male” e in grado di “porre fine all’ossessione (delle Nazioni Unite) per Israele”. “Spero – ha aggiunto l’ambasciatore israeliano, rimarcando la sua posizione – che la nuova dirigenza sia in grado di cancellare dall’organizzazione l’ostilità nei confronti dello Stato ebraico”.
Nel dare il benvenuto a Guterres, Danon ha inoltre fatto un appello affinché venga nominato un inviato speciale delle Nazioni Unite che si occupi di contrasto all’antisemitismo e che la comunità internazionale si mobiliti per assicurare la restituzione da parte di Hamas dei corpi dei soldati di Tsahal Hadar Goldin e Oron Shaul, caduti a Gaza durante il conflitto del 2014.
=================

rosh hashanah 5777 - qui padova
Un anno per l'umanità
Un altro anno è passato ed un’altra volta ci ritroviamo, di fronte a D-o ed a noi stessi.
Sappiamo tutti quanto l’anno trascorso sia stato difficile e denso di avvenimenti spesso troppo più grandi della comprensibilità umana: abbiamo continuato a vedere guerre terribili, che hanno cancellato centinaia di migliaia di vite, spesso nella cattiva coscienza del “meglio là che qua”; abbiamo riconosciuto elementi di genocidio e di crimini contro l’umanità; abbiamo continuato a vedere migrazioni epocali di popolazioni disperate e, nuovamente, migliaia di vite perdute, spinte al suicidio dalla disperazione, dalla speranza e dall’indifferenza altrui.

Davide Romanin Jacur,
presidente Comunità ebraica di Padova
Leggi
rosh hashanah 5777 - qui ferrara / qui pisa
Un anno per gli ideali
All'inizio del nuovo anno, il 5777 dell'era ebraica, desidero rivolgere un caldo augurio a tutti voi.
Il periodo dei yamim noraim, "i dieci giorni severi" che comincia con Rosh haShanah è una opportuna occasione per tracciare un bilancio di come abbiamo condotto la nostra esistenza nei mesi passati a livello individuale e collettivo e formulare programmi per l'anno che si dischiude davanti a noi. Questo bilancio non è del tutto positivo perché non sempre siamo stati all'altezza degli ideali che la nostra tradizione pone come programma di vita.

Rav Luciano Caro, rabbino capo di Ferrara
e rabbino di riferimento per Pisa

Leggi
rosh hashanah 5777 - qui merano
Un anno per avvicinare
Auguro a tutti i lettori un felice 5777, pieno di amore, pace e serenità.
L'auspicio, in questo nuovo anno, è che cessino mostruosità varie e terrorismo sia in Israele, che in Diaspora, che nel mondo intero.
Mi auguro inoltre, guardando al mondo ebraico italiano, che ciascuno di noi trovi la forza per riavvicinare chi si è allontanato.

Elisabetta Rossi Innerhofer,
presidente Comunità ebraica di Merano
rosh hashanah 5777 - qui mantova
Un anno per la pace
A capodanno nelle sinagoghe di tutto il mondo risuona lo Shofar con tre diversi tipi di modulazione. Auguro a tutti che il 5777 sia finalmente l'anno in cui il forte e penetrante suono di questo semplice strumento scuota non solo i timpani ma anche le coscienze dei grandi della terra e sia pertanto preludio dell'agognato e definitivo silenzio delle armi, ovunque esse siano.
Shanà tovà

Emanuele Colorni, presidente Comunità ebraica di Mantova

Jciak
Shoah, la verità negata
"Offro mille dollari a chi mi porta un solo documento che prova l’Olocausto”. È l’offerta, sprezzante e oscena, che il negazionista David Irving sputa in faccia alla storica Deborah Lipstadt in un’aula affollata di studenti. È il 1994. Siamo in Georgia, all’Emory University di Atlanta, uno degli atenei più vecchi e prestigiosi d’America, dove s’innesca la scintilla di uno scontro che opporrà, davanti alla giustizia inglese, le ragioni della storia ai deliri di chi nega la Shoah.
La battaglia legale, una delle più scottanti di questo squarcio di secolo, raggiunge ora il grande pubblico grazie a Denial, diretto da Mick Jackson, con Rachel Weisz nella parte di Deborah Lipstadt, Timothy Spall in quella di David Irving e il sempre ottimo Tom Wilkinson nei panni dell’avvocato Richard Rampart, a capo della difesa della storica. Da poco nelle sale americane, il film sarà in Italia a metà novembre.

Daniela Gross
====================
Cari amici,
nel prossimo mese di ottobre, il prof. Roberto de Mattei, presidente della Fondazione Lepanto, parlerà sul tema:
Il Concilio di Trento: risposta cattolica all'eresia protestante
nelle seguenti città:
- MODENA: domenica 23 ottobre 2016, alle ore 16.30 presso la Parrocchia dello Spirito Santo in Via Fratelli Rosselli, 180. Seguirà la S. Messa in rito straordinario alle ore 19, celebrata da don Giorgio Bellei.
- TRENTO: martedì 25 ottobre 2016, alle ore 19.30 presso il Grand Hotel Trento, piazza Dante 20.
- PRATO: giovedì 27 ottobre 2016, alle ore 21.00 presso la Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù, in Via Ofanto, 9.
Un cordiale saluto
Fondazione Lepanto
Sito web: www.fondazionelepanto.org - E-mail: info@fondazionelepanto.org

Fondazione Lepanto. - Piazza Santa Balbina 8 – 00153 Roma
===========================

Hola lorenzo,

No sé si te enteraste. Las autoridades chinas secuestraron al obispo Peter Shao y le mantienen exiliado de su diócesis.

Escribe a tu embajador y a las autoridades chinas y pide su inmediata liberación:

http://www.citizengo.org/es/pr/37501-liberen-al-obispo-chino-peter-shao-zhumin

¿Cuál fue el delito de Mons. Shao? Haber sido nombrado por Roma… Como lo estás leyendo!!!

Como sabes, las autoridades chinas pretenden controlar a la Iglesia. Deben ser ellos los que nombren obispos. Es la llamada Iglesia patriótica.

Luego está la de verdad, la sometida a la autoridad del Vaticano. Esta Iglesia es perseguida y vive en la clandestinidad.

Es el caso de Mons. Shao. Fue nombrado por Benedicto XVI en el 2007. Mientras fue obispo auxiliar fue tolerado por las autoridades comunistas chinas.

Pero tras fallecer su titular, Mons Zhu, la situación cambio. La policía le retuvo, le expulsó de su diócesis y permanece exiliado.

Exige a tu embajador que mueva los instrumentos diplomáticos necesarios para liberar a Mons. Shao:

http://www.citizengo.org/es/pr/37501-liberen-al-obispo-chino-peter-shao-zhumin

Al firmar esta campaña también estarás enviando un correo electrónico a los embajadores de la Unión Europea y de EEUU en China y al embajador especial de Libertad Religiosa de EEUU.

Los chinos están tratando de ‘vender’ que quieren abrirse, respetar los derechos humanos, etc.

¡Que empiecen por respetar la libertad religiosa!

Hace poco, en la diócesis de Mons. Shao, la diócesis de Zhejiang (Wenzhou) demolieron 1.200 cruces en un plan sistemático de terminar con todo símbolo cristiano en la región.

¿Así pretenden avanzar en el respeto de los derechos humanos?

Si China quiere pertenecer al mundo occidental, tiene que empezar a respetar la libertad religiosa.

¿Qué problema tienen con que un obispo sea nombrado por Roma?, ¿a qué le tienen miedo?

http://www.citizengo.org/es/pr/37501-liberen-al-obispo-chino-peter-shao-zhumin

La Iglesia china sufre en silencio. Nadie se entera. Tienen misas en casas. Son como los cristianos de las catacumbas en medio de la fábrica del mundo…

No podemos dejarles solos. No podemos abandonarles. Son nuestros hermanos en la fe, el hermano fuerte que nos enseña a valorar el Tesoro que no siempre valoramos.

Gracias por apoyarles con esta campaña.

Tengo la esperanza de que si miles de ciudadanos se empiezan a movilizar, seamos capaces de mover a los diplomáticos y lograr que las cosas cambien.

Gracias de nuevo. En cuanto tenga información sobre Mons. Shao te la haré llegar.

Un abrazo,

Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO

PD. Escribe ahora a tu embajador de China y pídele que mueva Roma con Santiago para liberar a Mons. Shao.

PD2. ¿Ya viste nuestra victoria sobre el aborto en la ONU en Actuall? http://www.actuall.com/vida/una-campana-mundial-de-citizengo-frena-el-dia-internacional-del-aborto-seguro-de-la-onu/

PD3. ¿Sabías que el video de Patricia Sandoval ya superó las 300.000 visitas? ¡Y sigue salvando vidas! https://youtu.be/5X_EYT-cmss

Ciao Lorenzo,

Non so se hai sentito. Le autorità cinesi hanno rapito il vescovo Pietro Shao e tenerlo esiliato dalla sua diocesi.

Scrivi a vostro ambasciatore e le autorità cinesi e chiede il loro immediato rilascio:

http://www.citizengo.org/es/pr/37501-liberen-al-obispo-chino-peter-shao-zhumin

Qual è stato il reato di Mons. Shao? Sta essendo stato nominato da parte di Roma ... Come stai leggendo !!!

Come è noto, le autorità cinesi cercano di controllare la Chiesa. Dovrebbero essere loro a nominare i vescovi. Si chiama patriottica Chiesa.

Poi c'è la verità, il soggetto all'autorità del Vaticano. Questa Chiesa è perseguitata e vive in clandestinità.

Questo è il caso di Mons. Shao. E 'stato nominato da Benedetto XVI nel 2007. Mentre era vescovo ausiliare è stata tollerata dalle autorità comuniste cinesi.

Ma dopo la morte del suo proprietario, il vescovo Zhu, la situazione è cambiata. La polizia lo teneva, lo espulse dalla sua diocesi e rimane in esilio.

Richiede vostro ambasciatore per spostare gli strumenti diplomatici necessari per liberare il vescovo Shao .:

http://www.citizengo.org/es/pr/37501-liberen-al-obispo-chino-peter-shao-zhumin

Con la firma di questa campagna sarà anche l'invio di una e-mail agli ambasciatori dell'UE e degli Stati Uniti in Cina e l'inviato speciale degli Stati Uniti la libertà religiosa.

I cinesi stanno cercando di 'vendere' che si desidera aprire, rispettare i diritti umani, ecc

Lasciate iniziare con il rispetto della libertà religiosa!

Non molto tempo fa, nella diocesi del vescovo. Shao, la diocesi di Zhejiang (Wenzhou) hanno demolito 1.200 croci in un piano sistematico per terminare ogni simbolo cristiano nella regione.

Così hanno lo scopo di far avanzare il rispetto dei diritti umani?

Se la Cina vuole appartenere al mondo occidentale, è necessario iniziare a rispettare la libertà religiosa.

Qual è il problema con che un vescovo sia nominato da parte di Roma?, Che cosa hai paura?

http://www.citizengo.org/es/pr/37501-liberen-al-obispo-chino-peter-shao-zhumin

La Chiesa cinese soffre in silenzio. Nessuno lo sa. Le masse hanno case. Sono come i cristiani nelle catacombe, tra la fabbrica del mondo ...

Non possiamo lasciarli soli. Non possiamo abbandonare. Sono nostri fratelli nella fede, forte fratello che ci ha insegnato ad apprezzare il Tesoro non sempre apprezzare.

Grazie per il loro supporto in questa campagna.

Spero che se migliaia di persone stanno cominciando a mobilitarsi, siamo in grado di spostare i diplomatici e fare le cose cambiano.

Grazie ancora. Come ha informazioni su Mons. Shao la otterrà.

Un abbraccio,

Luis Losada Pescatore e tutta la squadra CitizenGO

PD. Scrivi la tua ora ambasciatore in Cina e la invito a muoversi cielo e la terra per liberare Mons. Shao.

PD2. Hai visto la nostra vittoria sopra l'aborto alle Nazioni Unite a Actuall? http://www.actuall.com/vida/una-campana-mundial-de-citizengo-frena-el-dia-internacional-del-aborto-seguro-de-la-onu/

PD3. Lo sapevate che il video di Patricia Sandoval e oltre 300.000 visite? E continua a salvare vite umane! https://youtu.be/5X_EYT-cmss
====================

For although they knew God, they neither glorified him as God nor gave thanks to him, but their thinking became futile and their foolish hearts were darkened. Although they claimed to be wise, they became fools…
(Romans 1:21-22) SYNCRETISM. Satan has led many quasi-religious groups to unite around a mixture of religious teachings and then brand honest Christian believers as bigots for clinging to salvation in Christ alone. An outgrowth of the postmodern era in which we live is that many people no longer believe in absolute truth. A natural extension of this lack of absolutes is the widely held view that there is good in every religion and all roads lead to heaven. Individuals can then pick and choose the elements they wish from whatever faith and mix them all together. This is true syncretism. Chuck Colson refers to its impact on our faith as “salad-bar Christianity!”
Satan is delighted when people believe and expound on his lies. He does not want anyone to know the truth and come to a personal relationship with Jesus who is the truth, the way and the life (John14:6). Jesus is the only way.
One man reportedly travelled the world to find one name for God that would be universal and bring all people together. Instantly the word love came to his mind. He later wrote, “Give God the universal name of Love and we will create a golden cord to tie together the truths of all the religions of the world.” But love is not God’s name. It is His nature. And God expressed it most fully when He sent His Son to die for our sins (John 3:16). Only when we accept Christ’s sacrifice for us will we know the love of the one true God that can bind people together.
A few years ago, an inter-faith group of 10,000 people met at the Vatican in Rome. The group included the Pope, the Dalai Lama and Muslim Imam W. D. Mohammed. An outspoken Hindu woman was quoted as saying, “It was refreshing to note that the idea that all religions have universal truths, and are merely different paths to the same goal was accepted as a given from the outset by all delegates without a single dissenting voice.”
The same delegates also endorsed a general condemnation of “aggressive” proselytising. This is the prevailing thinking of our day and age. Satan will do all he can to cause this thinking to even invade the church and individual Christian thinking and action.
The end result of syncretism in free societies will be anti-conversion laws and a prohibition of Christian witnessing. The euphemism for this law will probably be called “religious freedom.”
RESPONSE:
Today I will guard carefully against the deceptions of Satan leading to syncretism.
PRAYER:
Lord, help me to fix my eyes on You and Your Word today so that I will not stumble.

========================










Hola lorenzo:


¿Tienes cuenta en Twitter?

Nosotros estamos en: https://twitter.com/hazteoir









haz click en la imagen y síguenos en Twitter




Ya sabes... la batalla de las ideas hoy día se da también y muy especialmente en las redes sociales, así que, si tú quieres...

Nos vemos también por Twitter.

Gracias por estar ahí... seguimos en contacto (mientras tú quieras), tenemos mucho que hacer juntos.

Un cordial saludo,

Cristina Castro y todo el equipo de HO

Ciao Lawrence:




Si dispone di un account su Twitter?




Siamo in: https://twitter.com/hazteoir







clicca sull'immagine e seguici su Twitter




Sai ... la battaglia delle idee oggi, è dato anche e soprattutto sui social network, quindi se si vuole ...




Vediamo anche Twitter.




Grazie per essere lì ... tenersi in contatto (come si vuole), abbiamo molto da fare insieme.




Saluti,




Cristina Castro e tutte le attrezzature HO


Also in this issue:

Thank you for giving hope to persecuted children in Egypt!

World Watch Update: Libya

Take your prayer life to a new level!

In the trenches

From Jan’s perspective
View this email in a browser











Your love and support make all the difference in Ethiopia

Tulu Mosisa and Chaltu Waga from Ethiopia were married for more than two decades and had five children. In order to provide for their family, Tulu had to work as a farm labourer...








Thank you for giving hope to persecuted children in Egypt!
 The quality of public education in Egypt remains low due to poorly paid and barely trained teachers. Moreover, no one seems to care about the educational development of Christian children....























 World Watch Update: Libya

While Libya is still trying to recover from the popular revolution and fierce civil war, which lasted from February to October 2011...














Take your prayer life to a new level!

We want to help you prepare your heart for the upcoming International Days of Prayer, by sending you Brother Andrew and Al Janssen’s booklet, Prayer: The Real Battle.

















In the trenches

Michael* (age 27) is a husband and father of two, living in eastern Uganda. He received numerous phone calls asking him to meet for business at the local shopping centre...






“I pray that out of his glorious riches he may strengthen you with power through his Spirit in your inner being…” – Ephesians 3:16 (NIV)






 




Dear Friend of the persecuted Church,


It’s easy to feel powerless as the growth and scope of persecution around the world seems to increase rapidly. When I think of this feeling of powerlessness…

© 2016 Open Doors South Africa. All rights reserved. You are receiving this e-mail because you opted in on our Open Doors website or at an Open Doors meeting.




P.O. Box 1771 Cresta. Johannesburg, Gauteng 2118 South Africa



Jesus also defines the word for us in Luke 6:22 using four verbs. He says, “Blessed are you when men hate you, when they exclude you and insult you and reject your name as evil, because of the Son of Man.” Note that it is Jesus in you who is the reason for and the target of persecution.




In Romans 8:17, the Apostle Paul tells us, “Now if we are children, then we are heirs – heirs of God and co-heirs with Christ, if indeed we share in His sufferings in order that we may also share in His glory.” So when we share in Jesus’ sufferings (hatred, exclusion, insults and rejection) we become heirs who will also share in His glory. The four verbs above can be experienced in varying degrees of intensity.




Unfortunately many Christians today, operate under the assumption that persecution is a part of the Church’s past. The truth is that there are members of the Body of Christ that currently face severe persecution and restrictions as a result of their faith in Jesus Christ. Every day of every year and on every continent men and women face persecution because of their belief in Jesus Christ.




Here are a few examples of the kinds of persecution Christians face today:

Physical and verbal abuse;

Imprisonment;

Kidnappings;

Bribes;

Deportation;

Destruction of property;

Fines;

Torture;

Murder.




The Open Doors World Watch List is compiled each year and ranks the Top 50 countries in the world where Christians are persecuted for their faith in Jesus. This list is based on detailed information from Open Doors co-workers, in over 65 countries, as well as independent experts.




Click here for the Top 50 countries where faith cost the most.




Click here for Frequently Asked Questions about countries on the World Watch List.




Click here for Quick Facts about the World Watch List.




Click here for information regarding the Compilation of the World Watch List.
 











Warrior4Jesus71 ha condiviso con te il post di The Disciple. 










The Disciple







Luke 19:10 KJV




(10) For the Son of man is come to seek and to save that which was lost.






















Matthew 28:18-20 KJV




(18) And Jesus came and spake unto them, saying, All power is given unto me in heaven and in earth.




(19) Go ye therefore, and teach all nations, baptizing them in the name of the Father, and of the Son, and of the Holy Ghost:




(20) Teaching them to observe all things whatsoever I have commanded you: and, lo, I am with you alway, even unto the end of the world. Amen.

 
Visualizza o commenta il post di Warrior4Jesus71 »






Leggi questa email nel tuo browser















venerdì 07 ottobre 2016















Catholic Link

7 passi per raggiungere la guarigione dell’anima 

Continua a leggere 




don Gabriele Amorth

Quei poteri di Satana che possono essere scambiati per doni dello Spirito Santo










Continua a leggere









Lucandrea Massaro

Cosa è meglio non far vedere ai vostri figli in Tv







Televisione, cattiva maestra. Ma anche i genitori devono fare la loro parte







Continua a leggere









Gelsomino Del Guercio

Le risate della piccola Anna, bimba con sindrome di down, che impazzano su Facebook!







I genitori sono fondatori della popolare pagina facebook "Buone notizie secondo Anna" 

Continua a leggere 













Cecilia

La Top Ten di Cecilia – settembre 2016
 




TOMMY TIGHE

5 sante con le stimmate che forse non conoscete 

Sante a cui sono state date le ferite inflitte a … 









Gretchen Gales

13 tra i più straordinari cimiteri al mondo







Da Parigi al Guatemala, questi cimiteri (esteticamente mozzafiato) sono molto più di un'ambientazione per un macabro film di Halloween















Alvaro Real

L’angelo che fa sì che i bambini che stanno morendo possano sorridere







Musica per aiutare i più piccoli a lasciare questa vita















Goodbros

10 cose che avete sempre voluto sapere sui disabili ma che temete di chiedere







Qual è il termine corretto per riferirsi a un disabile? Ogni sordo è muto? Handicap intellettivo e malattia mentale sono …
 




Domenico Agasso jr

“Apriamoci allo Spirito, ci spingerà come il vento le barche a vela”







Il Papa a Santa Marta: non attaccarsi alla rigidità della «Legge che incanta come le ideologie»; «coloro che credono di …








Aleteia

La perfetta letizia, secondo San Francesco d’Assisi







Una gioia radicale, che il modo di pensare del mondo reputa sorprendente e incomprensibile















padre Robert McTeigue, SJ

Sei sicuro di pregare correttamente?
 


Si può pregare come orfani, dipendenti o – se sappiamo cosa stiamo facendo – eredi
 




La nuova Bussola quotidiana

“Cercare Dio è entrare in una Grande storia”







Don Vincent, dagli hippies ai malati terminali















Gelsomino Del Guercio

La vita di clausura va in scena. Una prigione? Per niente!







"Libere Clausure" al Teatro dell'Angelo di Roma racconta la storia di tre personaggi che si incrociano in un convento benedettino. E ci …















Costanza Miriano

Questo per noi cristiani è il tempo della responsabilità personale







Capire che il problema siamo noi e non gli altri è un punto cruciale















Watch Israel's Amazing New High-Speed Train! CLICK HERE for Latest Israel News...






IDF Busts Terror Cell that Bombed Rachel's Tomb; How Israeli Heroes Face Terror 365 Days a Year; Kaine, Pence Discuss Israel and Iran





US Threatens Israel Over Building Homes in Samaria







WATCH: How Heroic Israeli Paramedics Face Terror, 365 Days a Year







IDF Busts Terror Cell that Threw Bombs at Rachel’s Tomb


















ACT FOR ISRAEL! Protest to J Street for Supporting Illegal Arab Construction






WATCH: Former Israeli Ambassador Delivers Proud Zionist Rosh Hashana Message






Kaine, Pence Invoke Israel, Iran Nuke Deal in VP Debate






Gaza Terrorists Again Strike Israel with Rocket









Former Israeli Defense Minister to US: Iranian Threat More Urgent Than ISIS Defeat






WATCH: Israel’s Amazing New High-Speed Train!






Chinese to Invest up to $50 Billion in Israeli Start-Ups






WATCH: ‘Africa is Israel's Top Priority’






Israeli Game ‘Pirate Kings’ Among Most Popular Apps























  www.unitedwithisrael.org




info@unitedwithisrael.org




USA: 1-888-ZION-613

Israel: +972-2-533-7841








Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.